Cerca

Jenny&Maggie

"After all this time?" "Always"

Categoria

Fantasy

Libri di genere Fantasy

Divergent and spoilers

RICORDO A TUTTI I LETTORI CHE NON HANNO ANCORA LETTO “ALLEGIANT”, TERZO CAPITOLO DELLA SAGA DI DIVERGENT, DI NON ANDARE OLTRE QUESTO AVVERTIMENTO. PERCHÉ QUESTA RECENSIONE CONTIENE DEGLI SPOILERS.

Okay, sono le due di notte e lo ammetto, sto sfruttando il mio blog per sfogarmi su gente indifesa. Ma molti di voi saranno d’accordo con me e si uniranno al coro di pianti disperati a causa del finale di questa trilogia.
Non ho ancora letto “Four” quindi non posso parlare di quello che potrebbe o potrebbe non essere una giustificazione a questo finale.
La protagonista ci lascia in un brusco, ma commovente, modo. Con parole profonde che vorrebbero alleviare il dolore per il nostro lutto di lettori. Ma falliscono miseramente. È la prima volta che assisto alla morte di un protagonista e non poteva essere più doloroso di così, e ci tengo a sottolineare che io ERO A CONOSCENZA DELL’ESITO DEL ROMANZO, sapevo che Beatrice Prior sarebbe morta perché ho delle amiche molto delicate nella faccenda spoilers (*tosse incriminatoria* Maggie…)
Allora mi chiedo come mai la morte di Tris mi ha coinvolto a tal punto da imbrattare tutti gli ultimi capitoli dalle lacrime?
Ero troppo immedesimata. Dio salvaci dalla malattia chiamata “immedesimazione acuta”. Sono anche io stata contagiata e vorrei poter dire che il finale non poteva essere altrimenti, che la storia sarebbe stata danneggiata se Tris non fosse morta sotto quello sparo di quel cretino (scusate la volgarità). Ma sono sempre un’adolescente e certe cose semplicemente non le accetto. Non mi vanno giù. Volevo prendere il libro e buttarlo fuori dalla finestra colpendo qualche ignaro passante, ma è notte e mio padre mi avrebbe urlato contro e poi mandata in una clinica per fangirl. Così mi sono rinchiusa in questo bagno e ho scritto questo articolo, che più che una recensione è una confessione: Sì anche io trovo ingiusto il vortice di sentimenti che Veronica Roth ci ha imposto negli ultimi capitoli.
Detto questo spero che questo mio testo vi sia piaciuto ugualmente, anche perché ho fatto un grande sacrificio visto che domani parto per le vacanze e mi dovrò svegliare presto.
Arrivederci, piangete oppure sfogatevi contro Maggie che ama rovinare i finali (come faccio io).
😉
JENNY

Jenny&Maggie

Sondaggio: Hunger Games Vs Divergent

Continuiamo con un altro sondaggio: molti accomunano la trilogia di Hunger Games a quella di Divergent. Mi stavo chiedendo: che cosa pensano i miei lettori? Tifate per Susanne Collins o Veronica Roth? Votate e commentate! Inoltre, se vi va, vi invito a dire la vostra opinione: secondo voi sono simili o troppo diversi per essere accomunati? Elencate i punti in comune, insomma dite cosa ne pensate di queste due trilogie, cercando di omettere gli spoilers, parlate molto in generale. Sarò felice di leggere i vostri commenti e magari potrei essere ispirata a scrivere un articolo che li confronti. 😉

P.S. io non posso ancora esprimere il mio giudizio perché sono ancora immersa nella lettura di insurgent 🙂 (devo ammettere che per adesso non saprei proprio quale scegliere)
image

JENNY

RIBADISCO: NIENTE SPOILER NEI COMMENTI PLEASE!!!

Quale fantasy preferisci?

Salve a tutti. In questi giorni ho sfogliato gli archivi del blog, risultati dei sondaggi compresi, e mi sono resa conto di un grave errore commesso: nel vecchio sondaggio sulle vostre preferenze di saghe la quantità di libri è molto ristretta, e ho pensato di riproporvi il sondaggio in versione più ampia. Spero che vi piaccia.

JENNY

Recensione: La figlia del mercante di seta

cover

Ciao a tutti, sono Jenny, oggi ho intenzione di parlarvi di un fantasy storico, il cui titolo è: “La figlia del mercante di seta”.

Allora, comincio parlando dell’autrice: Gardner Sally, è una scrittrice per bambini e illustratrice, cresciuta a Londra, da bambina le è stata diagnosticata una grave dislessia, ma ciò non le ha impedito di fare della scrittura la sua vita. La figlia del mercante di seta è un romanzo ambientato nel diciassettesimo secolo a Londra e che vede come protagonista Coriander Hobie una bambina spensierata. All’inizio del libro la situazione è molto felice e pacifica, Coriander abita con suo padre Thomas, un mercante di seta, e la madre Eleanor, dolce e premurosa madre esperta in erbe medicamentose. La storia si tinge di mistero quando Coriander trova fuori dalla porta un regalo per lei, delle scarpette d’argento che già adora. Ma come mai la madre è ostile a queste scarpette? Purtroppo una disgrazia s’insinua in casa di Coriander e la madre inspiegabilmente muore. Oltre a questo terribile colpo a preoccupare il padre c’è anche la caduta della monarchia inglese e la vittoria dei repubblicani di Cromwell. Thomas è considerato un traditore e rischia la condanna a morte. In un disperato tentativo di sopravvivere, il padre di Coriander, prende la decisione di risposarsi con una buona donna fedele, per migliorare la sua immagine. Ma con la nuova moglie arriva anche il feroce predicatore Arise Pell, violento e senza coscienza, trasforma la fedeltà in Dio della crudele nuova sposa in uno spaventoso fanatismo che porta confusione e tristezza nella bambina. Questo punto del racconto mi è piaciuto molto perché con semplici parole riesce a instillare nel lettore la forte sensazione di ingiustizia provata dalla protagonista. Descrive come il fanatismo  di quel tempo fosse difficile da estirpare, mascherato nella giustizia del Signore e racconta anche come ogni cosa ignota veniva etichettata come stregoneria. Ma l’astuzia del matrimonio fallisce, e il padre di Coriander è costretto a fuggire e lasciare la figlia con il predicatore e la rozza  moglie. In un momento di follia Arise Pell improgiona la bambina in una cassa. Ed è proprio lì, faccia a faccia con la morte che Coriander entrerà nel mondo della defunta madre, un mondo privo di fanatici e dove la stregoneria regna. La ragazza otterrà una missione che le cambierà la vita, le farà affrontare prove difficili e le farà trovare l’amore.

In questo romanzo Gardner Sally unisce diverse tematiche, come: la fede, il fanatismo, la magia e la storia inglese di quel periodo. Scrive in modo interessante con parole incisive e immagini forti, narra dell’amore come ciò che è fondamentale e insostituibile, ma non è l’unica cosa.

JENNY 😉

Recensione: Percy Jackson e gli dei dell’ Olimpo

Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo è una saga fantasy scritta da  Rick Riordan. La serie è composta da 5 libri basati prevalentemente sui miti greci pur essendo ambientati negli USA.

Per il momento ho letto solo il primo che si intitola: Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo Il ladro di fulmini.

I libri della saga sono:

Il ladro di fulmini

2 Il mare dei mostri

La maledizione del titano

La battaglia del labirinto

Lo scontro finale

Il primo libro è meraviglioso!!!!! Leggete la recensione!

Tantissimi saluti e buone vacanze

Recensione: Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo Il ladro di fulmini

Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo è una saga fantasy scritta da  Rick Riordan. La serie è composta da 5 libri basati prevalentemente sui miti greci pur essendo ambientati negli USA.

Percy Jackson fino all’ età 12 anni ha creduto di essere un ragazzo normale, ma quando in una gita scolastica vede la sua insegnante di matematica trasformarsi in una furia e cercare di ucciderlo non ne  è più  molto sicuro! Lui è un Semidio. A Zeus è stata rubata la sua folgore e pensa che a rubarla sia stato Percy. Lui per il momento non sa nulla di questa storia.

Fortunatamente il suo insegnante di greco e latino, il professor Brunner, gli lancia una spada e grazie ad essa riesce a ferire la furia che si polverizza.(la spada è anche una penna. Appena si toglie il tappo della penna, essa  si trasforma in una spada.è difficile da spiegare 😦 )

Quando il combattimento finisce tutto torna normale e nessuno si ricorda della professoressa. Percy pensa di essersi immaginato tutto, ma la sera mentre si sta recando dal prof. Brunner lo sente parlare con Grover (il suo migliore amico che ha difficoltà a camminare) di quello che le è capitato e da lì capisce che tutto è reale.

Il giorno dopo la scuola finisce .Percy torna a casa e lui e sua mamma decidono di fare una piccola vacanza al mare ed in più partono immediatamente!

Arrivati al campeggio però non fanno in tempo a disfare le valige che si scatena un violento temporale. Ad un tratto nel Bungalow entra Grover  ma al posto di esserci normalissime gambe ci sono gambe da capra!!  (è un satiro)

Grover dice ai due che bisogna assolutamente fuggire da lì e recarsi al campo Mezzosangue, un luogo dove tutti i semidei possono “nascondersi” senza correre pericolo . Durante il tragitto però il Minotauro gli assale e la mamma di Percy, cercando di salvare il figlio, si disintegra . Fortunatamente Percy riesce a sconfiggere il minotauro e a “prendere” unodelle sue corna.

Arrivato al campo mezzosangue Percy incontra Annabeth , figlia di Atena e  Luke, figlio di Ermes.
Il “capo” del Campo Mezzosangue è Dionisio , il quale spiega il mistero della folgore rubata a Percy e gli dice che deve essere lui a recuperarla. Prima di  partire Percy vuole sapere cosa gli accadrà e quindi si rivolge all’ oracolo. La profezia è molto sibillina e dice che Percy:

-riuscirà a compiere l’ impresa

– la cosa più importante non verrà salvata

-che verrà tradito da un’ amico.

Percy ,Annabeth e Grover partono. Pecy avrebbe voluto che partisse anche Luke , il quale era sempre stato gentile con lui.

Ai tre succedono una marea di avventure (tre furie cercano di attaccarli, incontrano Medusa,si inoltano nell ‘ Ade, ecc..)

Alla fine……..

Se volete sapere se la folgore è stata recuperata e chi tradirà Percy leggete il libro che è meraviglioso!!

MAGGIE

 
 

Jo cambia rotta: Harrymione. Voi che ne pensate?

Ciao a tutti. Allora, i fan di Harry Potter sono molti e tutti hanno diverse opinioni sulle coppie di personaggi.

Il libro dice che Harry si sposa con Ginny e Ron con Hermione, ma persino la scrittrice ha cambiato idea! Si è pentita della sua decisione e ha detto di aver messo Ron con Hermione spinta da questioni personali e logicamente Hermione si sarebbe dovuta innamorare di Harry. Sinceramente non sono d’accordo, mi piace molto l’idea di Harry e Ginny, lui più grande e lei più piccola, lui che la salva nella camera dei segreti e lei che prima debole acquista negli anni il coraggio di rivelargli quello che prova diventando così una donna coraggiosa. Io tifo per le coppie descritte nel libro e voi?

So che esistono persone che preferivano altre coppie, come quelle di Ron e Lavanda, Harry e Hermione, Hermione e Draco e persino Harry e Draco!! Allora votate, secondo voi quali sono le coppie migliori e che funzionano meglio? Votate nel sondaggio e se volete inserite un commento a questo proposito alla fine dell’articolo.

JENNY 🙂

harryginnyronhermione draco_and_hermione___a_hug_by_irishgirl982-d4a5zu4 harryandhermione18 images In-the-forbidden-Forest-harry-and-draco-25262619-900-675 harryandginny-ronandhermione

Recensione: Teardrop

image image

Ciao a tutti! Ho appena finito un altro libro. Si chiama Teardrop di Lauren Kate (l’autrice della saga di Fallen).

Allora questo romanzo è un fantasy romantico. Parla di una ragazza:Eureka. La sua vita viene sconvolta dalla morte di sua madre Diana. Nessuno più la capisce, nessuno comprende il suo tentato suicidio, le sue reazioni ai discorsi della sua psicoterapeuta, e lei si sente più sola che mai, senza mai sfogarsi in un pianto. Tutti si allontanano da lei, persino il suo migliore amico.

All’improvviso compare un ragazzo di nome Ander, ha un’aria familiare, come se lo conoscesse da anni. I suoi occhi sono blu come l’oceano e lei ne è ipnotizzata. Le sue maniere sono antiche e chissà come il ragazzo compare e scompare. Un grande mistero accompagna l’atteggiamento dell’amico Brooks, gli avvertimenti di Ander e i lasciti di sua madre. Fino a quando non si sentirà smarrita e in pericolo. Eureka troverà conforto nella figura di una vecchia signora, quella che conosce molto del passato della madre di Eureka. Si ritroverà sola, in pericolo e confusa. Ma a volte tutto si può risolvere con un bel pianto, che scatenerà i poteri di Eureka e chiarirà tanti misteri. Questo è solo il primo libro della trilogia di Teardrop che continua con Waterfall e Untitled. Aggiungerò a questo articolo le recensioni dei seguenti libri quando li avrò letti. (Tenete conto che non sono ancora usciti in Italia) Per adesso vi posso solo dire di leggere questo libro pieno di sentimenti, misteri, che non prende in considerazione solo l’amore, ma anche l’amicizia, l’importanza del rapporto madre-figlia e il potere del singolo individuo, in questo caso Eureka che riuscirà a risolvere la solitudine che la circonda e ad entrare nel mondo generato dalle sue lacrime.

Jenny 😉

Recensione: Narnia

3220223829_1_12_PCxfqKWw

Ciao a tutti! Sono Jenny, in realtà ho letto qualche anno fa la saga di Narnia, quando ancora non avevo il blog, quindi mi dispiace per il ritardo, so che avrei potuto farlo prima e mi scuso per gli eventuali errori.

Allora, tutti voi che non avete letto il libro, avete in mente l’idea dei film. Tre film che si fermano solo alle vicende dei quattro fratelli Peter, Susanne, Edmund e Lucy. In realtà i libri sono 7 e solo tre parlano di loro. Gli altri hanno altri protagonisti altrettanto particolari. Due bambini: Digory e Polly nel primo romanzo. Shasta, il cavallo Bri e Aravis nel terzo romanzo. Eustachio e Jill altri due ragazzi entrati a Narnia nel sesto romanzo. Fino al settimo, dove i protagonisti sono una scimmia Cambio e un asino Enigma. Questi romanzi sono completamente differenti dai film e narrano storie mai comparse sullo schermo. Raccontano di viaggi nei deserti, nelle foreste. Svelano un lato segreto del carattere di Susanne e descrivono ambientazioni fantastiche mai viste. Raccontano di un mondo a parte, parallelo al nostro al quale si può accedere grazie a degli anelli e che è ricco di paesi sconfinati, infiniti, sia di larghezza che di numero. Direi che la ricchezza di luoghi suscita una sensazione di disagio. Soprattutto la fine dell’ultimo romanzo lascia davvero a bocca aperta, non ho mai letto in vita mia un finale maestoso come questo, dove si narra della vita dopo la morte di tutti i personaggi ritrovatosi insieme. Le cronache di Narnia sono un capolavoro scritto negli stessi anni del signore degli anelli, e che sono felicissima di aver letto. Ecco elencati i titoli dei  sette volumi.

Jenny 🙂

  1. Il nipote del mago

  2. Il leone, la strega e l’armadio

  3. Il cavallo e il ragazzo

  4. Il principe Caspian

  5. Il viaggio del veliero

  6. La sedia d’argento

  7. L’ultima battaglia

Eccovi i trailer dei film:

Il leone la strega e l’armadio

Il principe Caspian

Il viaggio del veliero

 

1608483_o_zpsd0ed3d67narnia-otumblr_mejip3EPY91qfklrho2_500HwgBp

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Moments in the woods

Today I had the feeling a miracle would happen I know now I was right.

Promessi sposi

Uomini di oggi

Senza Zen

"Quale sarà il tuo verso?"

Jenny&Maggie

"After all this time?" "Always"

M@~'s Blog - Vivo come mi piace

Il mio diario di vita

Mai abbastanza

ilblogdiunaragazzacomune

The Book Wars

💕📚💕

Moments in the woods

Today I had the feeling a miracle would happen I know now I was right.

Promessi sposi

Uomini di oggi

Senza Zen

"Quale sarà il tuo verso?"

Jenny&Maggie

"After all this time?" "Always"

M@~'s Blog - Vivo come mi piace

Il mio diario di vita

Mai abbastanza

ilblogdiunaragazzacomune

The Book Wars

💕📚💕